Attivo il servizio di consulenza on-line. Per Maggiori informazioni chiama al 339.7775822

Con la primavera inizia il periodo migliore per dimagrire sia da un punto di vista motivazionale, dovuto all’avvento della prova costume estiva e sia perché l’organismo in questa stagione si risveglia , proprio come fa la natura!

Infatti in primavera gli organi emuntori (fegato, reni, pelle e polmoni) si riattivano e cominciano a “fare pulizia” eliminando le tossine che si sono accumulate durante l’inverno. Ecco perché in questo periodo dell’anno si manifestano i fastidiosi sintomi primaverili come sonnolenza, irritabilità, difficoltà a digerire, alitosi, disturbi della pelle (opacità, forfora, acne…) a volte cefalee e perfino lieve depressione. Questi sintomi fastidiosi sono, per così dire , “effetti collaterali positivi” di un processo di disintossicazione in atto.

Inoltre, le tossine per essere “stoccate” dall’organismo richiamano i grassi ,ecco perché la Primavera rappresenta la stagione migliore per dimagrire.

Chiaramente, per aiutare il corpo a disintossicarsi e contestualmente a buttare giù i chili di troppo si devono seguire alcune semplici regole:

  1. In primis, bisogna bere molto (almeno 2 litri di acqua al giorno) per aiutare gli organi emuntori nel loro lavoro di eliminazione delle tossine.
  2. Aumentate il consumo di frutta e verdura, prediligendo la stagionalità ma anche la biodiversità: ciascun alimento fornisce gli elementi nutritivi necessari per un corretto funzionamento dell’organismo. A riguardo il Carciofo e il Tarasacco sono le due verdure che si distinguono per le loro proprietà depurative. Il carciofo, grazie ai suoi principi nutritivi , svolge un attività modulatrice sui livelli di HDL e LDL ,un attività coleretica-colagoga(cioè stimola la produzione di bile e la funzionalità biliare) ed epatoprotettiva. Il Tarasacco, invece , svolge una doppia attività: coleretica-colagoga e diuretica. Per preservare le loro proprietà è meglio consumare questi alimenti a crudo conditi con un filo d’olio extra vergine di oliva e limone o aceto. In linea generale, tutte le verdure che hanno un gusto amarognolo, come ad esempio le cicorie,gli asparagi e il radicchio, possiedono delle sostanze utili per il buon funzionamento epatico. Tra i frutti primaverili, invece ,La fragola è quella più indicata perché è molto diuretica e favorisce l’eliminazione degli acidi urici, ma fate attenzione a scegliere le fragole coltivate con metodi naturali.
  3. Anche la fitoterapia può aiutarci in questo lavoro di pulizia attraverso la preparazione molto semplice ed efficace della tisana. Rispetto all’argomento ci sono alcune piante che risultano alleati particolarmente utili nella purificazione del nostro organismo. Parlo di piante che devono avere proprietà depurative e drenanti come il tarasacco ,la bardana, la pilosella, la betulla ,la gramegna, l’equiseto. Recatevi dal vostro erborista di fiducia e fatevi preparare con queste piante una tisana da bere 2-3 volte durante l’arco della giornata per un ciclo di 30 giorni, oppure in commercio sono presenti ottime tisane già pronte che però devono soddisfare alcuni parametri: il prodotto deve essere al 100% naturale, non deve contenere conservanti, alcool e zuccheri aggiunti. Quindi occhio all’etichetta.
  4. È utile anche sottoporsi ad alcuni trattamenti per il corpo come il massaggio linfo-drenante. Grazie a mani esperte con le giuste manovre aiutiamo il corpo a drenare i liquidi in eccesso e a eliminare le tossine accumulate favorendo così il processo di disintossicazione. Risulta un vero tocca sana per chi soffre di ritenzione idrica e cellulite.
  5. L’ultimo consiglio , non certo per importanza, anzi, è alla base di quanto ho fin ora consigliato, riguarda l’attività fisica. Fortunatamente con la Primavera ci lasciamo alle spalle una stagione che mal si adatta allo svolgimento di questo rimedio salutare ed economico. Bisogna approfittare delle belle giornate solari, che caratterizzano questo periodo dell’anno, per recarsi in un luogo pieno di verde dove potrete svolgere jogging o una passeggiata in bici ma anche semplicemente una passeggiata a passo svelto per circa 45 minuti, aiuterà a smaltire i grassi e ad aumentare il metabolismo.

Con questi 5 passi è assicurato un dimagrimento naturale e duraturo!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sul tasto Cookie Policy